NEWSLETTER GREENME: SPECIALE CURCUMA



di Marta Albè tratto da greenMe

GNOCCHI DI SEMOLINO AROMATIZZATI ALLA CURCUMA

Ingredienti
250 gr di semola di grano duro per gnocchi
2 cucchiai di olio extravergine d'oliva
1 litro di brodo di verdure (o di acqua da salare come per la pasta)
1 pizzico di curry
1 pizzico di sale e di pepe
1 cucchiaio di pane grattugiato
½ cucchiaino di curcuma in polvere
½ cucchiaino di origano e di erba cipollina
Preparazione
Gli ingredienti indicati servono per preparare una teglia di gnocchi. Il numero di gnocchi che otterrete varia a seconda delle dimensioni con cui li sagomerete. Potete utilizzare ad esempio un coppapasta piccolo oppure una tazzina da caffè di cui inumidire i bordi con acqua fredda o ungere con olio extravergine, a seconda di ciò che avete a disposizione.
Per preparare gli gnocchi potete usare una pirofila per lasagne, senza dimenticare di ungere il fondo con un filo d'olio. La semola di grano duro per la preparazione degli gnocchi si trova normalmente al supermercato.
Per la cottura della semola nelle dosi indicate di 250 grammi vi servirà un litro di brodo di verdure. In alternativa potrete utilizzare dell'acqua (da salare come per la pasta) oppure del latte vegetale non zuccherato (ad esempio latte di riso o di avena, in questo caso il consiglio è di diluirlo e di usare mezzo litro di latte vegetale e mezzo litro d'acqua per arrivare al litro totale necessario).
In una pentola portate ad ebollizione il bordo di verdure (o in alternativa acqua o latte vegetale) e unite la curcuma, il curry e le erbe aromatiche. Versate a poco a poco la semola nella stessa pentola mescolando con una frusta e fate attenzione a non formare grumi.
Quando avrete versato tutta la semola, continuate a mescolare con un cucchiaio di legno, abbassate la fiamma e prolungate la cottura della semola per circa 10 minuti (controllate anche i tempi di cottura indicati sulle confezioni della semola per gnocchi che avete acquistato).
Quando il composto sarà omogeneo ma non troppo denso, versatelo su una teglia da forno grande (il suggerimento è di usare la classica teglia da pizza rettangolare). Mantenete uno spessore di circa mezzo centimetro. Rendete la superficie del composto regolare con l'aiuto di un cucchiaio o di una spatolina.
Lasciate raffreddare per qualche minuto e iniziate a formare i vostri gnocchi. Mano a mano distribuiteli in una teglia per lasagne che avrete unto sul fondo e sui bordi con un cucchiaio di olio extravergine. Prima di infornare, cospargete gli gnocchi con un cucchiaio di olio extravergine, un cucchiaio di pangrattato, origano e erba cipollina (e/o altre erbe e spezie a piacere). Cuocete in forno preriscaldato a 180°C per 20 minuti circa. La superficie deve risultare dorata e leggermente croccante. Se occorre, ultimate la cottura per un paio di minuti con il grill del forno

GOLDEN MILK 

di Francesca Biagioli tratto da greenMe
Tutti coloro che praticano Yoga Kundalini conoscono la ricetta del Golden Milk o Latte d’oro consigliata da Yogi Bhajan (maestro di questa disciplina) ai suoi allievi per migliorare l'elasticità e poter rimanere così più agevolmente nelle posizioni richieste. Questa bevanda, in realtà, è particolarmente indicata non solo per chi pratica ma anche per tutti coloro che hanno problemi alle articolazioni o alle giunture ed è ottima per la colonna vertebrale dato che lubrifica, aiuta a rompere i depositi di calcio, riduce eventuali infiammazioni e contribuisce a rimuovere le tossine.
Si tratta di una bevanda dal colore acceso e dal sapore delizioso, realizzata con pochi ma salutari ingredienti. Vediamo quali:

¼ di tazza di curcuma
½ tazza d’acqua
1 tazza di latte (anche vegetale)
1 cucchiaino di olio di mandorle
Miele

La preparazione è molto semplice:

Bollite l’acqua insieme alla curcuma mescolando lentamente fino a che il composto non si asciuga e diviene un pochino più denso. Una volta pronta, la miscela può essere conservata in frigorifero e utilizzata per 40 giorni (tanto è il lasso di tempo consigliato da Yogi Bhajan per questo trattamento). Per ogni tazza di Latte d’oro che si vuole preparare è necessario mescolare ¼ di cucchiaino del composto realizzato con la curcuma in una tazza di latte aggiungendo poi un cucchiaino di olio di mandorle dolci (mi raccomando quello per uso alimentare!). Si riscalda a piacimento e infine si aggiunge il miele, in quantità variabile a seconda dei gusti. Se volete far diventare questa bevanda ancora più gustosa, frullatela! Diventerà così bella spumeggiante e potrete poi spolverarla con un po’ di cannella.

OLIO ALLA CURCUMA

di Francesca Biagioli tratto da greeMe
Realizzare un olio alla curcuma è un modo facile e comodo per avere sempre a disposizione questa spezia, anche nei momenti in cui non si ha tempo di cucinare pietanze più elaborate. Si può infatti utilizzare per condire anche una semplice insalata o delle verdure cotte a vapore. Per prepararlo servono 500 ml di olio extravergine di oliva, 3 cucchiai di curcuma in polvere. Versate l'olio in un barattolo di vetro con coperchio ermetico e mescolate la curcuma. Chiudete e lasciate macerare per una settimana, semplicemente agitando il barattolo una volta al giorno. All'ottavo giorno travasate il tutto in una bottiglia scura senza muovere la curcuma depositata sul fondo.

PASTA CON CAVOLO VERDE, PORRI E CURCUMA

Ingredienti per 4 persone
1 cavolo verde
1 porro (o mezzo a seconda dei gusti e della grandezza del porro - se non vi piace si può sostituire con la classica cipolla)
Un cucchiaino o due di curcuma
Sale, olio e pepe
Pasta (quantità e tipologia a vostra scelta – quelli che vedete in foto sono fusilli integrali, di solito considero 100 grammi a persona che tra l’altro con questo tipo di condimento rendono moltissimo)
Preparazione
Lavate bene il porro e sminuzzatelo in una padella con un goccio d’olio, lasciate rosolare leggermente e poi unite a piccoli pezzetti il cavolo verde e un po’ d’acqua per fare in modo che si possa cuocere a sufficienza senza attaccarsi (ci vogliono circa 20 minuti ma il tempo di cottura dipenderà molto da quanto avete tagliato piccoli i pezzetti di cavolo). Solo dopo aver spento aggiungete la curcuma (evitando di cuocerla infatti si mantengono meglio le proprietà) e un pizzico di pepe per far in modo che questa meravigliosa spezia sia più facilmente assimilabile dall'organismo! A parte cuocete la pasta, scolatela al dente e ripassatela brevemente in padella con il cavolo. Impiattate e servite

Commenti